Soluzione dei problemi di umidità a Cividale del Friuli

analisi igrometrica

La soluzione dei problemi di umidità a Cividale del Friuli è possibile grazie all’analisi diagnostica strumentale eseguita al fine di comprendere cause e soluzioni ai fenomeni di umidità che interessano l’immobile.

La campagna di indagini strumentali ci ha permesso di stabilire quali siano le cause di umidità e quindi di proporre le relative soluzioni.

La porzione di edificio preso in esame è soggetto a lievi fenomeni di umidità di risalita con conseguente umidità igroscopica dovuta alle pavimentazioni esterne non correttamente eseguite sotto il profilo delle impermeabilizzazioni ed all’intonaco posto in aderenza alle stesse;

I locali interni presentano una rilevante presenza di umidità di condensa con formazione di muffe a causa della non idonea coibentazione delle murature con presenza di ponti termici lineari e a causa della non sufficiente aerazione dei locali stessi. Tale situazione rende consigliabile l’adozione di un sistema di aerazione decentralizzato in quanto molto più conveniente che tentare la correzione dei ponti termici;

Dall’analisi strumentale si rilevano altre forme di umidità esterne che non favoriscono un grande apporto di vapore acqueo negli ambienti interni ma degni di nota anche per non creare ammaloramenti anti estetici.

Punti critici rilevati e soluzioni

Punto P1: muri perimetrali, lato interno, con macchie di umidità e presenza di notevoli fenomeni di muffa superficiale nelle pitture.

Cause di umidità presenti: Presenza di UMIDITA’ DI CONDENSA.

I fenomeni di condensa avvengono per la combinazione di più fattori, alcuni dipendenti dalla struttura muraria altri dal comportamento igro-climatico dell’involucro edile rispetto alla conduzione dei locali. Le cause dell’umidità di condensa sono generalmente da attribuirsi ai seguenti motivi:

– aerazione locali errata e/o insufficiente (solo al mattino e per poco tempo);

– presenza di ponti termici critici diffusi o localizzati (cordoli solaio, terrazzi, ecc.);

– maggior apporto di umidità nei locali dalla vita quotidiana;

– maggior apporto di umidità negli ambienti a causa dell’ evaporazione dell’umidità presente nelle murature.

La lieve presenza di umidità di risalita nelle murature esterne causata dai marciapiedi è per esempio motivo di aumento dell’umidità ambientale nelle abitazioni. La persistenza dell’umidità di condensa nelle murature provoca successivamente il formarsi di muffe. Dall’analisi termografica dei ponti termici emergono che vi sono presenti aree di muratura dove le differenze di temperature sono critiche e perciò possono manifestarsi, molto facilmente, fenomeni di condensa superficiale e successiva muffa. La coibentazione della muratura in calcestruzzo è stata effettuata dall’interno mediante una controparete in laterizio e pannello in polistirene, tale sistema può provocare la formazione di condense interstiziali che nel tempo evaporano all’interno degli ambienti sottoforma di vapore acqueo. Dalle misurazioni ponderali si esclude un apporto di umidità negli ambienti causata dall’umidità presente nelle murature.

umidità di condensa cividale
analisi termografica

Interventi da eseguire consigliati :

1) Disinfezione delle muffe mediante applicazione sulle pareti di prodotti specifici professionali (da evitare prodotti fai da te).

2) Installazione di un sistema di ventilazione meccanica degli ambienti munita di scambiatori o stabilizzatori d’aria necessaria per regolare la quantità di umidità all’interno degli ambienti senza inficiare la temperatura interna e garantire una naturale deumidificazione dei locali.

Considerata la stratigrafia con cui sono state eseguite le murature risulta obbligatorio tenere controllata l’umidità ambientale interna anche perché non avvengano fenomeni di condensa interstiziale nei vari strati che la compongono. In base all’entità dei fenomeni residui, rilevabili durante la prossima stagione invernale, si potranno valutare puntualmente i migliori interventi correttivi che variano dall’applicazioni di specifiche finiture “termiche anticondensa” specifiche fino all’applicazione di pannelli termoisolanti.

Punto P2: Porzioni di muro perimetrale, lato esterno, con lievi scrostamenti ed efflorescenze saline nelle finiture.

Cause di umidità presenti: Dalle misurazioni ponderali dell’umidità nelle murature si è riscontrato un lieve fenomeno di UMIDITA’ DI RISALITA delle murature perimetrali sulle facciate a causa dell’errata esecuzione dei marciapiedi e delle pavimentazioni. La lieve presenza di UMIDITA’ DI RISALITA capillare è associata alla conseguente UMIDITA’ IGROSCOPICA causata dai Sali solubili trasportati dall’umidità ascendente.

I fenomeni dell’umidità di risalita avvengono per la mancanza di una impermeabilizzazione efficace tra la muratura ed il terreno. Avviene anche quando le impermeabilizzazioni delle murature sono presenti ma non sono perfettamente continue o sono ad esempio by-passate dallo strato degli intonaci o dai massetti interni/esterni. I Sali depositatisi nella parte superficiale del muro asciugandosi cristallizzano, espandendo il loro volume fino a 12 volte e causando il deterioramento della muratura o della finitura stessa. I Sali sono igroscopici, cioè hanno la caratteristica naturale di assorbire umidità dall’aria e dai materiali attigui. Per questo motivo è estremamente importante neutralizzare i Sali che rimangono nello spessore delle murature durante le fasi di rifacimento degli intonaci affinché non danneggino nuovamente, in maniera più o meno grave, i nuovi intonaci.

Nel caso specifico abbiamo rilevato le seguenti cause/criticità:

1) Zona pavimentata dei marciapiedi:

– mancata o difettosa posa di guaine impermeabilizzanti nella struttura del marciapiede;

– pavimentazione marciapiede con caratteristiche porose e conseguente assorbimento di acqua e trasmissione di

umidità nei muri adiacenti;

– modalità di posa intonaci esterni a contatto con il massetto del marciapiede.

2) Pavimentazione esterna in betonelle autobloccanti:

– difettosa posa di guaine impermeabilizzanti tra muratura e pavimentazione con scollamento e distacco;

– modalità di posa intonaci esterni errata;

– pendenze e cedimenti della pavimentazione.

umidità di risalita Cividale
umidità di risalita

Interventi da eseguire consigliati :

1) ZONA MARCIAPIEDE:

– scavo in testa del marciapiede, pulizia generale anche del pavimento e applicazione di una membrana liquida in testa, la stessa dovrà poi essere protetta con una membrana in polietilene semirigida.

– rimozione del battiscopa perimetrale e taglio con demolizione dell’intonaco a + 5 cm dal pavimento, pulizia accurata del supporto e della zona fra pavimento e muro, riempimento di tale zona con prodotto sigillante per esterni e impermeabilizzazione della porzione di muro messa in luce.

– sigillatura accurata di eventuali lesioni della pavimentazione e applicazione di un prodotto protettivo/consolidante idrorepellente, totalmente traspirante, trasparente, non pellicolante dato a mano a spruzzo.

2) PAVIMENTAZIONE IN BETTONELLE AUTOBLOCCANTI

– Lievo della porzione di pavimento autobloccante a ridosso del muro per la larghezza sufficiente a realizzare uno scavo a ridosso dei muri e rimozione della zoccolatura con taglio dell’intonaco;

– eseguire uno scavo esterno il più profondo possibile, pulire il supporto e applicare un’idonea impermeabilizzazione verticale fino a + cm 5 rispetto la quota esterna curando bene i punti di fuoriuscita di eventuali tubazioni;

– proteggere la guaina e rinterrare con ricollocazione della pavimentazione che dovrà presentare una pendenza sempre verso l’esterno;

3) RIFACIMENTO INTONACI DETERIORATI

Per la sistemazione degli intonaci si dovrà attendere la naturale deumidificazione dopo aver provveduto a sistemare le criticità precedenti. Il prossimo anno, vista la limitata presenza di sali, si potrà procedere con la rimozione delle parti staccate con una spazzolatura e la risarcitura con intonaco a calce delle parti mancanti, l’applicazione di un neutralizzatore di sali solfati a pennello ed il ripristino delle tinte.

Punto P3: Porzioni di muretti di recinzione esterni in cls e pietra a vista a contatto con i muri perimetrali.

Cause di umidità presenti: INFILTRAZIONI LATERALI di acqua a causa di:

– caratteristiche porose delle finiture del muretto con conseguente assorbimento di acqua e trasmissione di umidità nei muro limitrofi;

– presenza di lesioni e crepe tra la muratura e la struttura del muretto con pendenze contrarie;

Umidità di condensa a causa dell’aggravio del ponte termico, dato dal contatto tra la struttura del muretto ed il muro.

infiltrazioni laterali
infiltrazioni laterali

Interventi da eseguire consigliati :

Per il miglioramento del ponte termico e per l’ eliminazione delle infiltazioni laterali si prescrive lo stacco del muretto di recinzione dal muro della casa per almeno 10 cm ed il ripristino sia dell’ intonaco che delle impermeabilizzazioni a terra (da fare contestualmente ai lavori sui marciapiedi). Nel caso non si volesse procedere con il distacco eseguire un trattamento protettitvo idrorepellente per almeno 100 cm. Utilizzare un prodotto protettivo idrorepellente, totalmente traspirante, trasparente, che non crea pellicola in nanotecnologia.

Punto P4: Macchie anomale localizzate con maggior presenza di muffa superficiale nel muro a est, nord-est.

Cause di umidità presenti: Presenza di ponte termico a causa della mancata coibentazione termica delle tubazioni di scarico del bagno del piano primo e del tubo di aerazione radon. Nel rilievo critico eseguito si nota il contatto tra tubo e pareti, sicuramente lo stesso avviene con la parete esterna in cls.

isolamento tubo di scarico
isolamento tubo di scarico Cividale

Interventi da eseguire consigliati :

Questo è uno dei punti dove il ponte termico è più critico. Eseguire i lavori descritti al punto critico P.1 ed in base alla termografia nella stagione invernale si definirà l’eventuale necessità di una correzione puntuale del ponte termico o meno.

Punto P5: Pozzetti nella pavimentazione dell’ingresso, soprattutto quelli di scarico e dei corrugati elettrici.

Cause di umidità presenti: Presenza di fessurazioni nelle zone di passaggio delle tubazioni e tra un pozzetto e l’altro.

Fessurazioni tubazioni
Fessurazioni tubazioni Cividale

Interventi da eseguire consigliati :

Pulizia e perfetta stuccatura di tutti i punti di entrata e uscita delle tubazioni. Relativamente al pozzetto di scarico, la soluzione corretta è quella di collegare le varie tubazioni con pezzi speciali specifici in modo tale che i liquidi possano scaricare senza depositarsi all’interno del pozzetto, l’ispezione sarà garantita con un pezzo specifico munito di tappo.

Conclusioni:

Si consiglia quindi, come descritto nei singoli punti critici, di procedere nell’ordine con:

– eliminare le varie fonti di umidità esterne nelle zone a pavimento a ridosso dell’abitazione;

– disinfettare accuratamente dalle muffe presenti le murature ed installare il sistema di aerazione decentralizzata con recuperatore di calore al fine di migliorare la qualità dell’aria ed abbassare l’umidità interna nelle stagioni invernali;

– eseguire un’analisi termografica durante il prossimo inverno al fine di monitorare lo stato dei ponti termici residui e quindi definire precisamente gli interventi più appropriati per la finitura e correzione dei ponti termici più critici.

Per la scelta dei materiali e dei sistemi descritti:

– non affidarsi esclusivamente alle schede commerciali ma analizzare accuratamente le schede tecniche e di sicurezza che per legge devono accompagnare qualsiasi prodotto per l’edilizia e assicurarsi che siano conformi alle proprie esigenze;

– attenersi alle modalità di applicazione indicate;

– affidarsi ad applicatori competenti e professionali.

Title
Soluzione dei problemi di umidità a Cividale del Friuli
Article Name
Soluzione dei problemi di umidità a Cividale del Friuli
Description
La soluzione dei problemi di umidità a Cividale del Friuli è possibile grazie all'analisi diagnostica strumentale eseguita al fine di comprendere cause e soluzioni ai fenomeni di umidità che interessano l'immobile. Pubblicato il 07/08/2015 ore 17:08
Author