Rendere una casa nuova e confortevole in 5 punti

rendere-una-casa-nuova-e-confortevole-in-5-punti

Progettare l’isolamento e gli impianti, distribuire gli spazi, studiare la luce naturale e i colori sono aspetti fondamentali per trasformare un vecchio immobile nella tua nuova, unica e confortevole casa.

Ecco i cinque punti principali da seguire nella ristrutturazione di una casa, per ottenere il miglior risultato.

1. Individua gli interventi necessari

Gli interventi necessari a fare una ristrutturazione edilizia dipendono dalle necessità personali di chi vuole realizzarla. C’è chi vuole migliorare la salubrità e il comfort termico degli ambienti, chi vuole creare una nuova disposizione degli spazi e degli arredi, chi solo rendere la casa più nuova e luminosa. Il bello della ristrutturazione e che la qualità dell’intervento in parte dipende dal grado di conservazione dall’immobile ma molto dalla qualità che si vuole raggiungere con la ristrutturazione.

2. Problemi di umidità

Anche eliminare i fastidiosissimi problemi di umidità, è un modo per ristrutturare la casa.

Risolvere i problemi di umidità, è un intervento che non comporta un tornaconto istantaneo sul costo delle bollette rispetto alla sostituzione di una caldaia, ma è quello che fa guadagnare di più in termini di salute per chi vive nella casa.

Per migliorare la salubrità della casa è necessario risolvere definitivamente i problemi di umidità e per farlo è necessario analizzarne le cause che li determinano, quindi non nasconderli con la classica controparete in cartongesso o una mano di colore antimuffa perché come sapete si rischia anche di peggiorare le cose. Prima di fare qualsiasi isolamento termico all’interno o all’esterno dei muri della vostra casa, assicuratevi che non ci siano problemi di umidità, perché potrebbero rendere inutile il vostro intervento.

3. Il tipo di isolamento termico e degli impianti

L’enorme quantità di prodotti e materiali per l’edilizia, presenti sul mercato, rendono difficile per il proprietario di un edificio da ristrutturare, scegliere qual è la cosa giusta da fare.

L’importante è non affidarsi al proprio istinto o ai giudizi di persone che danno un’interpretazione soggettiva, perché per scegliere l’intervento di isolamento bisogna partire da uno studio sui muri e le finestre esistenti. Stesso dicasi per gli impianti che vanno calcolati in base alle zone di edificio da riscaldare e raffrescare ma soprattutto in base all’efficienza raggiunta dalla casa, con l’isolamento dei muri e la trasmittanza delle nuove finestre.

4. Essere creativi

La cosa migliore se volete ristrutturare la casa, è promuovere la creatività, immaginando con forza come si possono utilizzare gli spazi esistenti per funzioni diverse. La cucina può aprirsi verso il soggiorno diventando un unico ambiente, un ripostiglio può diventare un bagno da dedicare ad una camera, il primo piano di un’abitazione, che di solito ospita la zona notte, può essere dedicato alla zona giorno, un oasi di relax staccato da terra dove liberarsi dallo stress quotidiano e vivere al meglio raggiungendo un più alto livello di privacy. L’ingresso può essere filtrato con l’aggiunta di una bussola, che aumenta il livello di privacy per chi è in casa e allo stesso tempo può accogliere un guardaroba.

5. Definire la quantità e la qualità degli interventi

La ristrutturazione edilizia è vantaggiosa perché è possibile definire la quantità e la qualità degli interventi da eseguire, in base al proprio budget. Per farlo bisogna prima sapere che interventi si vogliono e si possono fare, capire che benefici fiscali si possono ottenere e poi programmare gli interventi di ristrutturazione nel tempo.

Programmare significa calcolare, in quanto tempo, i costi necessari alla ristrutturazione possono essere ammortizzati grazie al risparmio sui consumi, ai benefici fiscali o alle rate di affitto nel caso in cui la ristrutturazione riguardasse un investimento immobiliare. In base al tuo budget e agli incentivi fiscali a cui puoi accedere, mentre abiti la tua casa, puoi dilazionare nel tempo i costi degli interventi necessari a concludere la ristrutturazione.

by Katia Durì in come ristrutturare

scarica-il-manuale per ristrutturare